Tag Archives: national football jerseys

World Relief

World Relief is an international relief and development agency. Founded in 1944 as the humanitarian arm of the National Association of Evangelicals, World Relief offers assistance to victims of poverty, disease, hunger, war, disasters and persecution. Headquartered in Baltimore, Maryland, the organization has offices worldwide national football jerseys. It is supported by churches, foundations, and individual donors, as well as through United States Government grants from USAID and other agencies.

World Relief serves over 4 million vulnerable people a year and has over 100,000 volunteers actively engaged in reaching their communities with life saving messages.

In 2015, World Relief served 7,041,527 million people with the help of 63,900 local volunteers. An estimated 80% of those who directly benefit from World Relief’s programs are women and children–the most vulnerable individuals

World Relief’s core programs focus on microfinance, AIDS prevention and care, maternal and child health, child development, agricultural training, disaster response, refugee resettlement and immigrant services.

In recent years, World Relief has become a leader in advocating for immigration reform. Most recently, Stephan Bauman, World Relief CEO, spoke at the Evangelical Immigration Table.

“We believe God has equipped the church – the most diverse social network on the planet – to be at the center of these stories, leveraging time, energy and resources to join the vulnerable in their time of need.

We practice principles of transformational development to empower local churches in the United States and around the world so they can serve the vulnerable in their communities. With initiatives in education, health, child development, agriculture, food security, anti-trafficking, immigrant services, micro-enterprise gym fanny pack, disaster response and refugee resettlement, we work holistically with the local church to stand for the sick, the widow, the orphan, the alien, the displaced, the devastated, the marginalized classic footy shirts, and the disenfranchised.

In our own backyard and around the globe, we stand with individuals and communities through the process of healing, reconciliations, transformation and empowerment.”

World Relief began in 1944 when American Christian denominations partnered with sister churches in war-torn Europe to address critical humanitarian needs. The National Association of Evangelicals established the War Relief Commission to send clothing and food to victims of World War II. After the war, evangelical leaders decided that the War Relief Commission should continue working in post-war Europe and around the world. In 1950, the agency was renamed World Relief, and began to focus on other areas of development – providing sewing machines and training so war widows could earn a living, setting up TB clinics, and supporting orphanages and land reclamation projects.

World Relief moved beyond providing emergency relief in response to disasters, working to foster long-term development to help the poor rise above subsistence.

World Relief is currently in 16 countries and has 24 US office and serves over 4 million vulnerable people a year. Current programming includes: Agribusiness, Anti-Trafficking, Child Development, Clean Water, Sanitation &amp best eco friendly water bottles; Wells, Disaster Response, Employment Services, HIV/AIDS, Food Security, Immigrant Legal Services, Maternal and Child Health, Microfinance, Peace Building, Refugee Services and Savings for Life.

Urijah Faber

Urijah Christopher Faber (Isla Vista, 14 maggio 1979) è un ex lottatore di arti marziali miste statunitense.

Ha combattuto nella divisione dei pesi gallo per la promozione UFC.

Faber ha vinto il titolo dei pesi piuma WEC il 17 marzo 2006 e ha detenuto il titolo per oltre un anno prima della sua sconfitta contro Mike Brown il 5 novembre 2008; dopo tale débâcle in cinque anni ha avuto ben cinque possibilità di tornare campione sfidando i detentori della cintura WEC dei pesi piuma Mike Brown e José Aldo, il campione UFC dei pesi gallo Dominick Cruz e per due volte Renan Barão prima per il titolo dei pesi gallo UFC ad interim e poi per la cintura di campione indiscusso, perdendo tutti e cinque gli incontri. Ha fatto anche da allenatore nella 15ª stagione del reality show The Ultimate Fighter.

Faber inizia la sua carriera nelle arti marziali miste nella promotion Gladiator Challengeil 12 novembre 2003 battendo per sottomissione, tramite una guillotine choke, Jay Valencia. Nel secondo match vincente si aggiudica una title shot per il GC Bantamweight championship che conquista battendo David Velasquez. Dopo la prima difesa con successo inizia a combattere parallelamente anche nella King of the Cage dove presto giunge alla cintura di KOTC Bantamweight champion, detenendo quindi due titoli in contemporanea; prende parte anche ad un incontro nell’organizzazione canadese TKO. Dopo alcune difese positive in entrambe le federazioni, il 10 settembre 2005 arriva la prima sconfitta in carriera e la perdita del GC Bantamweight championship per mano di Tyson Griffin che lo batte per TKO all’inizio del terzo round.

Il 17 marzo debutta nella WEC battendo Cole Escovedo per stop del medico nel secondo round ed aggiudicandosi il WEC Featherweight Championship. Durante il regno di campione difende il suo titolo con successo per oltre un anno e contemporaneamente continua a disputare incontri sia nella GC che nella KOTC difendendo le proprie cinture. In seguito Faber rende i suoi titoli KOTC e GC vacanti dopo aver firmato un contratto con la WEC, a sua volta acquistata dalla Zuffa LLC, proprietaria dell’UFC. A WEC 25 avviene la prima difesa del titolo WEC dopo averlo vinto dieci mesi prima vincendo contro Joe Pearson. A WEC difende la cintura nel primo dei tre incontri contro Dominick Cruz, infliggendo all’americano la prima sconfitta in carriera. Perde il titolo contro Mike Brown dopo cinque difese favorevoli consecutive e venendo sconfitto anche nel rematch disputato a WEC 41. Dopo la vittoria contro Raphael Assuncao a WEC 43 ottiene una chance per combattere per il titolo dei pesi piuma contro José Aldo che lo domina nettamente e lo sconfigge per decisione unanime. Dopo questa sconfitta Faber decide di scendere nei pesi gallo e il primo incontro nella nuova categoria, nonché l’ultimo nella WEC che nel frattempo ha unificato il suo titolo con quello UFC, lo vince per sottomissione contro Takeya Mizugaki.

Nel primo match nella nuova federazione sconfigge l’ex campione dei pesi gallo WEC Eddie Wineland per decisione unanime ad UFC 128. Dopodiché, ad UFC 132, il 2 luglio 2011, Dominick Cruz lo sconfigge in un incontro per la cintura vendicando la sconfitta subita in precedenza, in match giudicato Fight of the Night.

Ad UFC 139 Faber sconfigge l’ex campione della WEC, Brian Bowles, conquistando la possibilità di affrontare nuovamente, nel 2012, Cruz per il titolo di campione dei pesi gallo vincendo il premio per la Submission of the Night.

La trilogia tra Faber e Cruz saltò perché il campione in carica si infortunò due mesi prima dell’incontro, programmato per il 7 luglio 2012 con l’evento UFC 148: Silva vs. Sonnen II, e a quel punto l’UFC decise di istituire un titolo ad interim per il quale avrebbero lottato Faber e Renan Barão, lottatore che vantava una striscia di imbattibilità di 29 incontri; successivamente l’incontro venne programmato a UFC 149 per il 21 luglio 2012. Faber venne meritatamente sconfitto dal brasiliano che fece valere il miglior allungo sull’avversario, non lasciando quasi mai la possibilità a Faber di entrare nella sua guardia e ottenendo una vittoria per decisione unanime dei giudici di gara con punteggi quali 49-46, 50-45 e 49-46: per California Kid si tratta della seconda sconfitta in un incontro valevole per un titolo UFC.

Il 23 febbraio affronta Ivan Menjivar sconfiggendolo nel primo round per mezzo di uno strangolamento; tale risultato venne premiato con il riconoscimento Submission of the Year ai Fighters Only World MMA Awards nel 2013. Due mesi dopo sconfigge l’amico e numero 7 dei ranking UFC Scott Jorgensen sempre per rear naked choke, e in agosto ha la meglio anche sul brasiliano Iuri Alcantara. In dicembre si impone per sottomissione sul prodigio Michael McDonald, contendente numero 2 dei ranking UFC phone pouch for running, ottenendo il premio Submission of the Night.

Nel 2014 avrebbe dovuto svolgersi il match per l’unificazione del titolo dei pesi gallo UFC tra il campione indiscusso Dominick Cruz ed il campione ad interim Renan Barão, ma Cruz diede forfait per infortunio e quindi Faber venne scelto come sfidante nel rematch contro iil brasiliano Barão che a quel punto venne automaticamente promosso a campione indiscusso: Faber questa volta venne finalizzato nel primo round per KO tecnico, perdendo il suo terzo incontro in UFC e anche questa volta in un match valido per la cintura di campione.

Torna alla vittoria in luglio sottomettendo il numero 12 dei ranking Alex Caceres. In settembre avrebbe dovuto combattere in Giappone contro Masenori Kanehara, ma proprio Faber s’infortunò e diede forfait; tornò a lottare in dicembre sconfiggendo per sottomissione Francisco Rivera per mezzo di una bulldog durante un’azione viziata da un accecamento operato da Faber ai danni del rivale.

Nel marzo del 2015 avrebbe dovuto affrontare in un rematch Raphael Assunção ma quest’ultimo era convalescente da un grave infortunio ad una caviglia e non era ancora al 100% per l’incontro. Ad aprile affrontò, in uno spettacolare “superfight”, l’ex campione dei pesi leggeri UFC Frankie Edgar thermal bottle. La categoria di peso in cui dovevano affrontarsi i due atleti rimase inizialmente indecisa tra i pesi gallo, piuma o addirittura un catchweight match; infine venne scelta la seconda categoria. Dopo uno spettacolare incontro durato ben cinque round, Faber venne sconfitto per decisione unanime. Questa fu la prima sconfitta in carriera da parte di Faber in un match non titolato.

A dicembre affrontò Frankie Saenz all’evento UFC 194 national football jerseys. Dopo un match molto equilibrato, caratterizzato da lotta in piedi e da lotta a terra, Faber trionfò dopo tre round per decisione unanime.

Il 4 giugno 2016 affrontò per la terza volta il suo acerrimo rivale Dominick Cruz in un match valido per il titolo dei pesi gallo UFC, all’evento UFC 199. Dopo un incontro durato ben 5 round, Faber venne sconfitto per decisione unanime.

Il 10 settembre all’evento UFC 203, venne sconfitto per decisione unanime da Jimmie Rivera.

Il 17 dicembre del 2016 sconfigge Brad Pickett all’evento UFC on Fox: VanZant vs. Waterson, annunciando che questo incontro sarà l’ultimo della sua carriera.

Faber fondò il Team Alpha Male nel 2004. Il team allenò molti atleti di MMA, come Chris Holdsworth, Joseph Benavidez, Justin Buchholz, Danny Castillo e Chad Mendes. Molti membri di questo team presero parte alla 15ª stagione del reality The Ultimate Fighter, proprio sotto le guide di Faber. L’attuale team viene allenato dal veterano della UFC Duane Ludwig nominato miglior coach del 2013.

Altri progetti

Cole Escovedo (2002-2006, 1 difesa) · Urijah Faber (2006-2008, 5 difese) · Mike Brown (2008-2009, 2 difese) · José Aldo (2009-2010, 2 difese)